Qtractor: una DAW per principianti, ma non solo

Su questo blog ho avuto occasione di parlare di alcuni capolavori del software libero per fare musica con il computer.
Con l’articolo “Altra musica sempre con software libero” dell’ottobre 2015 ho presentato LMMS, ideale per la produzione di brani musicali soprattutto con sonorità ed effetti diversi dal solito, disponibile per tutti i sistemi operativi.
Con due articoli, “Rosegarden come sequencer MIDI” del dicembre 2015 e “Rosegarden come DAW” del luglio 2018, ho presentato il software Rosegarden, che per gli utenti Windows funge da ottimo sequencer MIDI e per gli utenti Linux è un’ottima e completa Digital Audio Workstation.
Con l’articolo “Intelligenza artificiale per l’improvvisazione musicale” del settembre 2018 ho presentato il software Impro-Visor, ideale per la produzione di brani musicali improntati all’improvvisazione jazzistica, disponibile per tutti i sistemi operativi.
Di questi software, solo Rosegarden e solo per il sistema Linux è una vera e propria DAW, secondo me la migliore che ci sia, soprattutto sul piano del rapporto tra qualità dei risultati e facilità di uso.
Sempre riservata a chi usa Linux esiste un’altra opportunità, che si chiama Qtractor: nonostante la modestia di chi ha prodotto questo software, che lo definisce “specially dedicated to the personal home-studio”, di fatto è una Digital Audio Workstation che non ha nulla da invidiare alle più blasonate, con il vantaggio di essere abbastanza facile da usare, a portata di volonteroso dilettante.
Nel manualetto allegato, vista la carenza di documentazione in lingua italiana su questa perla, mi propongo di introdurne il suo utilizzo.
Come sempre il documento è liberamente scaricabile, stampabile e distribuibile.

qtractor

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.